Botulino

Botulino

Tipologia     NON Chirurgico

Zona             Viso

Anestesia    No

Durata intervento | BREVE30%
Dolore | LIEVE20%
Tempo Recupero | IMMEDIATO1%

CHE COS'È LA TOSSINA BOTULINICA?

La tossina botulinica permette di rilassare temporaneamente i muscoli mimici e la muscolatura del volto. La conseguenza è una riduzione completa ma temporanea sparizione delle rughe. Esistono sette tipi di neurotossina botulinica (A, B, C1, D, E, F e G) derivati da ceppi del batterio Clostridium Botulinum altamente selezionati in laboratorio. Quelli utilizzabili nell'uomo e presenti attualmente in commercio sono il tipo A (Vistabex, Vistabel, Botox, Botoxin, Dysport, Azzalure e Bocouture) e il tipo B (Myobloc e Neurobloc).

Inizialmente la tossina botulinica venne utilizzata in medicina per prevenire gli spasmi neuromuscolari ad esempio alla muscolatura dell'occhio per correggere alcune forme di strabismo e i torcicollo da contrazione muscolare, e,  a partire dal 1987 cominciò ad essere utilizzata negli Stati Uniti anche nell'ambito della medicina estetica.
In Italia l'uso della tossina botulinica è stato autorizzato dal Ministero della Salute nel 2004. Sono usati principalmente 3 tipi di tossine: Vistabex, Azzalure e Bocouture. Nel mondo risulta essere il trattamento più eseguito in medicina estetica. E' autorizzata soprattutto per il terzo superiore del volto.

PER CHI È INDICATO IL TRATTAMENTO DELLE RUGHE CON IL BOTULINO?

La tossina botulinica è indicata per il trattamento delle rughe da espressione (dinamiche) della parte superiore del volto (fronte e regione perioculare) e per il trattamento delle rughe glabellari (cioè delle rughe che si formano tra le sopracciglia).

LA TOSSINA BOTULINICA PUÒ ESSERE UTILIZZATA ANCHE PER RIDURRE L'ECCESSIVA SUDORAZIONE?

Sì. Un'altra importante indicazione all'uso della tossina botulinica è l'"iperidrosi", ovvero l'eccessiva sudorazione ascellare, che può essere efficacemente eliminata con questo trattamento.

ESISTONO LIMITI DI ETÀ PER SOTTOPORSI AL TRATTAMENTO?

L'uso della tossina botulinica non ha limiti di età.

COME VIENE UTILIZZATA LA TOSSINA BOTULINICA IN MEDICINA ESTETICA?
La tossina botulinica viene iniettata in piccolissime dosi nelle regioni interessate mediante una siringa dotata di un ago sottilissimo.

CHE TIPO DI ANESTESIA VIENE PRATICATA?
Il trattamento con il botulino non richiede alcun tipo di anestesia essendo indolore.

DOVE VENGONO FATTE LE INIEZIONI?
Le iniezioni di tossina botulinica vengono effettuate all'interno dei muscoli mimici e non lasciano alcun segno visibile.

QUANTO DURA IL TRATTAMENTO CON IL BOTULINO?
Il trattamento con la tossina botulinica è reversibile, si svolge in pochi minuti e non lascia postumi visibili che possano impedire l'immediata ripresa delle attività quotidiane. Questo spiega il grande successo e la rapida diffusione in campo estetico di questo nuovo trattamento.

CHE TIPO DI RISULTATO SI PUÒ OTTENERE CON QUESTO TIPO DI TRATTAMENTO?
La tossina botulinica, inibendo temporaneamente l'azione dei muscoli mimici del volto, consente di ridurre la formazione delle rughe da espressione. L'effetto di rilassamento dei muscoli mimici e di attenuazione delle rughe inizia dopo circa 4 giorni dal trattamento e dura circa 3-6 mesi, dopodiché è possibile ripetere il trattamento periodicamente. Il risultato estetico nelle regioni trattate è talmente soddisfacente che la tossina botulinica in questi ultimi anni ha praticamente sostituito l'intervento chirurgico di lifting della fronte.
Il botulino ha l'effetto di rilassare solo il muscolo nel quale viene iniettato e viene utilizzato in quantità minime adeguate al trattamento dei solchi del viso. Per questo motivo le iniezioni di quantità adeguata di botulino garantiscono un'espressione naturale e non alterano la fisionomia del volto.
Image

È una sostanza sicura?

“La tossina” non è un veleno, ma una sostanza sicura ed efficace usata a dosi corrette se impiegata da medici esperti. Se il trattamento viene fatto rispettando le indicazioni conferisce al volto un aspetto naturale e riposato con effetto levigante.

Non crea effetti né danni permanenti?

È dimostrato da più di 5000 lavori clinici pubblicati da riviste internazionali, che l’azione del botulino si esaurisce spontaneamente in un arco di tempo che va dai 4 ai 6 mesi al massimo. Non può quindi dare alcun effetto permanente

Il suo effetto può essere modulabile?

“La tossina botulinica” viene somministrata con dosi che si definiscono unità. La possibilità di variare il dosaggio e la tecnica di iniezione fa si che si possano ottenere risultati innaturali "frozen" o invece un aspetto rilassato e più fresco pur con la presenza di qualche piccola ruga. La competenza e l'esperienza del medico sono alla base di un trattamento soddisfacente.

Può migrare?

Esistono numerosi studi clinici che ci dicono che il botulino, adoperato in estetica a dosi minime, non migra ma si diffonde di poco da dove è stato iniettato”. Nessuna sostanza, tra quelle oggi esistenti può eguagliare l’azione della tossina botulinica. La sua capacità levigante, la sua maneggevolezza, la sua sicurezza, non possono competere con laser, peeling o filler del volto”.

Altera i lineamenti?

Assolutamente no. È stata la vera innovazione nella medicina estetica degli ultimi anni, inoculata nella zona perioculare e frontale, migliora sino a cancellare le rughe d’espressione mantenendo la normale espressività evitando la formazione di nuove rughe, così da svolgere azione preventiva. Queste rughe, prima dell’impiego del botulino venivano migliorate solo dal lifting frontale. Identificando l’anatomia muscolare e calibrando la dose adeguata di microiniezioni si riesce ad ottenere un “effetto baby” pelle liscia con una mimica facciale completa, percorsa dai naturali solchi quando si esprime.

Si può usare insieme all’acido ialuronico?
I risultati degli ultimi studi clinici condotti e pubblicati sulle riviste scientifiche sono concordi nell’affermare che l’utilizzo combinato delle due sostanze sia la strada da seguire per l’antiaging. L’azione combinata contrasta in modo più efficace i segni dell’invecchiamento del viso, in particolare rughe della fronte, “caduta” delle palpebre, rughe tra le sopracciglia, zampe di gallina, perdita di volume di guance e labbra, solchi tra naso e labbra e borse palpebrali. Gli effetti collaterali sono stati lievi e comunque transitori, del tutto sovrapponibili fra le diverse tecniche.
Image
Altro in questa categoria: « Trattamento acne Filler »
©2019 Studio Gabriella Bovolon. All Rights Reserved.
Medicina Estetica e Odontoiatria Verona
Dott.ssa Bovolon - P.IVA 02201640238 - Via Catullo, 11 Verona 37121

Search